Biblioteca

La Biblioteca del Conservatorio di Avellino è specializzata nel settore musicale e musicologo. E' aperta a tutti gli studenti e i docenti del Conservatorio e offre un indispensabile supporto alle attività didattiche e di ricerca proprie dell' Istituzione. E' costituita da due ampie sale di lettura e da un magazzino. Offre un servizio di consultazione, reference, prestito, prestito internazionale e favorisce l'utilizzo delle risorse bibliografico-musicali reperibili on line. Dal 2011 aderisce al Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), la rete delle biblioteche italiane promossa dal Ministero per i Beni Culturali. Per tale motivo è dotata di alcune postazioni internet e di wi-fi.

Custodisce circa 17.000 volumi tra spartiti, partiture, testi musicologici, enciclopedie, periodici musicali, libretti d'opera, dischi, cd. Il patrimonio custodito è frutto di acquisti e donazioni. Tra le principali donazioni si segnalano:

La Donazione Fiorentino comprende una raccolta di circa 2.000 libri di argomento musicale, musiche a stampa e manoscritte, dischi in vinile, CD, audiocassette, videocassette, periodici, lettere, fotografie, documenti appartenuti al celebre pianista napoletano Sergio Fiorantino, concertista di fama internazionale morto nel 1998.

La Donazione Procida comprende la biblioteca appartenuta a Giuseppina Procida De Rogatis, violinista napoletana,  allieva di Angelo Ferni al Conservatorio San Pietro a Majella, componente dell'orchestra del teatro San Carlo e del Quartetto Napoletano, attivo nella prima metà del Novecento.

La Donazione Italia Carloni, musicofila e intenditrice finissima, moglie del musicologo Francesco Canessa. La collezione è costituita da un imponente corpus di nastri magnetici contenenti opere liriche registrate nei teatri italiani e stranieri, dal vivo o attraverso riprese radiofoniche, libretti d'opera, programmi di sala, libri di argomento musicale e teatrale.

La Donazione Campese, pianista e direttore d'orchestra napoletano, è composta da riduzioni d'opera, canzoni e melodie italiane e napoletane, musica varia per orchestra e piccola orchestra.

La Donazione Castella comprende un'interessante collezione di musiche leggere per mandolino e chitarra dei primi decenni del Novecento, nonchè una raccolta di musiche, canzoni e danze per orchestrina leggera e da caffè-concerto.